Dopo essere stati in Svezia lo scorso anno, quest’anno è toccato alla Cornovaglia. Insomma, io e Monica ce le cerchiamo: andiamo come dei beoti a passare le vacanze in località dove la gente è cortese e gentile – incredibilmente in Cornovaglia – i servizi eccellenti – incredibilmente in Svezia – la natura rispettata, la cultura alimentata, e soprattutto se ci sono le strisce sull’asfalto tutte le auto si fermano per farti attraversare.

Sì, ce la cerchiamo proprio. Ogni volta così il ritorno è più duro. E io arrivo dieci minuti in ritardo al lavoro perché avevo dimenticato l’opzione “impalato sulle strisce attendendo che l’Alonso di turno, mentre telefona, ti faccia passare”.

Pamarasca